Il tem­po trascorre lento o veloce, è ques­tione di pun­ti di vista.

Al momen­to per me scorre lento e veloce insieme.

Vor­rei essere già in estate, poi pen­so “mam­ma mia, siamo qua­si in estate!”

Sto viven­do un’altalena emo­ti­va.

Fre­mo per l’uscita del mio libro, tremo per l’uscita del mio libro.

E’ stra­no in realtà.

Pen­so che mi ren­derò effet­ti­va­mente con­to che ho scrit­to un libro solo quan­do avrò la mia copia fra le mani, sen­tirò l’odore del­la

car­ta e guarderò, sen­za cred­er­ci, il mio nome scrit­to in alto sul­la cop­er­ti­na, pri­ma del tito­lo.

In realtà, non vedo l’ora che arrivi l’estate.

 

1_premio

 

3 thoughts on “Un giorno, e poi un giorno ancora…

  1. aww quan­do l’odore del­la car­ta ti rag­giungerà e avrai tra le mani le tue pagine pen­so che sarà una gioia e un orgoglio incon­teni­bile!!! :’) <3

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.